Stringiti a meuna storia ispirata all'eccidio di Montemaggio

SAM10

STRINGITI A ME
una storia ispirata all’eccidio di Montemaggio

Stringiti a me
parlami
e ti risponderò
sempre senza mentire.
Lascia che io ti aiuti,
poiché da te
mi viene tanto bene! 

Seduti al tavolo del loro immutato, asettico salotto, solo a tratti contaminato dai suoni provenienti dall’esterno, il prof. Chiurco e sua moglie Elisabeth vivono la loro quotidianità fatta di minestrone e solite conversazioni, tra ricordi intimi e segreti ancora non rivelati, e gl’incerti tentativi di rielaborare un passato ingombrante, con la con danza, la complicità e a tratti l’insofferenza tipiche di una coppia insieme da vari decenni.

La tragedia è vicina all’epilogo, ma ci sarebbe ancora la possibilità di scegliere, di deviare il corso degli eventi.

Una storia di fantasia ispirata a fatti e personaggi reali, il tentativo di ripercorrere i tragici eventi dell’eccidio del Montemaggio da dentro la testa di colui che secondo molti ne fu l’ispiratore e il principale responsabile, e di sua moglie.

 

(suona il telefono)
C: Rispondi te Betta, per favore?

E: Si vede che non mi ascolti proprio stasera. Va bene, vado a rispondere. (va a rispondere) Pronto, casa Chiurco, chi è? (inquieta e impaurita)  Sì è qui, glielo passo, ma chi è?
C (parla al telefono): Pronto. Si, mi dica rapido, è molto tardi e devo riposare. Come? Ma che cosa mi sta raccontando, ma è pazzo? Vada avanti per Dio! Mi hanno fregato, pezzi di merda! Anzi ci hanno fregato tutti! (abbassa il telefono con rabbia)

Stringiti a me
una storia ispirata all’eccidio di Montemaggio
di Federico Romagnoli
con UgoGiulio Lurini e Silvia Franco
regia Giuliano Lenzi
assistente alla regia Manuela Marchionni
allestimento Porciatti&Fagioli
costumi Marco Caboni
suoni Marco Bianciardi

SAM1
SAM2
SAM3
SAM4
SAM5
SAM6
SAM7
SAM8
SAM9
SAM10
SAM11
SAM12
SAM13
SAM14
SAM15
SAM16
SAM17
SAM18
SAM19
SAM20
SAM21
SAM22
SAM23
SAM24
Teatro